La crostata è forse il dolce italiano più antico, in quanto non esiste un riferimento storico da cui si possa trarre la sua genesi. Il mito racconta che questo dolce sia nato per omaggiare la sirena Partenope per i suoi canti tramite l’elemento della natura che meglio simboleggia il fiorire della primavera: la frutta. In seguito poi si diffonderanno numerose varianti per la farcitura, tra cui marmellata e cioccolato.
L’impasto che compone la base del dolce è realizzato con burro, farina, zucchero e uova, il tutto aromatizzato da buccia di arancia o limone grattuggiata. Sono questi semplici ma genuini ingredienti e la sapiente lavorazione delle mani esperte dell’artigiano pasticcere a conferirle quella fragrante friabilità che riesce a sbriciolare anche le incorruttibili resistenze dei buongustai più esigenti.
Come ogni regina della dolciaria che si rispetti, anche la crostata regala all’occhio dell’appassionato degustatore il fascino di una seducente ed elaborata corona di rivestimento superficiale. Nella versione più tradizionale è la fresca e colorata frutta di stagione a far da padrona, guidata dall’estro creativo dell’artigiano pasticcere. E’ indubbio però che, in ognuna delle sue varianti, la crostata rimane sempre un classico di successo da portare in tavola per deliziare i vostri palati e quelli dei vostri ospiti.